Litecoin



Litecoin è una valuta digitale peer-to-peer che permette pagamenti istantanei quasi a costo zero a favore di un destinatario, ovunque esso si trovi. La valuta prende il nome dalla omonima piattaforma di pagamenti globali, open source, pienamente decentralizzata e senza istituzioni centrali. La matematica garantisce la rete stessa trasferendo agli individui la sovranità sul controllo delle proprie finanze. Litecoin può vantare, rispetto al Bitcoin, una maggiore frequenza nella conferma delle transazioni e una migliore efficienza nella conservazione dei dati. Litecoin è stato distribuito tramite un client open source su GitHub il 7 ottobre 2011 da Charles Lee, un ex-dipendente di Google.

Litecoin è un progetto open source rilasciato sotto la licenza MIT/X11 la quale vi permette di eseguire, modificare, copiare il software e di distribuirne, a vostra scelta, versioni aggiornate. Il software viene rilasciato secondo modalità trasparenti che permettono la verifica indipendente dei codici binari e dei loro corrispondenti codici sorgente.

Rispetto al client Bitcoin-Qt differisce principalmente per aver diminuito il tempo di elaborazione di un blocco, per aver aumentato il numero di monete ( quasi 4 volte), per avere un algoritmo di hash differente e per avere una GUI  leggermente modificata. Forte di ampio supporto, elevata liquidità ed alti volumi, Litecoin è un consolidato mezzo di scambio complementare al Bitcoin. L’intenzione degli sviluppatori era di migliorare Bitcoin limitando la sua vulnerabilità e aggiungendo un livello di sicurezza maggiore alla rete: ciò è stato fatto con il lancio della versione 0.8.5.1 di Litecoin nel 2013. Verso la fine dello stesso anno il team di sviluppo ha rilasciato la versione 0.8.6.1 che ha ridotto di 20 volte le spese di transazione, migliorando ulteriormente il sistema di sicurezza e ha eseguito le prestazioni della rete.

Rispetto a Bitcoin, Litecoin ha tre differenze fondamentali che, nell’ottica degli sviluppatori, dovrebbero renderlo migliore:

  • La sua rete mira elabora un blocco ogni 2,5 minuti, 7,5 minuti in meno rispetto a Bitcoin. Il vantaggio si traduce in una conferma più veloce delle operazioni. Per contro, un tempo così ristretto ha aumentato le dimensioni del Litecoin blockchain e il numero dei blocchi orfani.
  • Litecoin utilizza scrypt nel suo algoritmo di PoW una funzione sequenziale memory-hard che richiede asintoticamente più memoria di quanto non ne richieda una funzione non memory-hard.
  • I miner all’inizio genereranno 25 monete per blocco. La quantità di monete generate viene dimezzata ogni 4 anni (840.000 blocchi). Pertanto, la rete Litecoin è programmata per produrre approssimativamente il quadruplo di unità rispetto a Bitcoin, ovvero circa 84 milioni di litecoin.



Su Litecoin le transazioni, i saldi e le emissioni attraverso scrypt e il protocollo di proof-of-work sono operazioni gestite da una rete peer-to-peer simile a Bitcoin. Il tasso di emissione forma una serie geometrica e dimezza ogni 840.000 blocchi, circa ogni quattro anni, raggiungendo un totale complessivo di 84 milioni di LTC.

Le monete decentralizzate sono attualmente scambiabili con le moneti correnti e altre criptovalute su la maggior parte delle Borse online.

Considerando tutto questo e poiché è al quarto posto per capitalizzazione sui mercati (più di un miliardo di dollari attualmente) Litecoin è considerata una delle migliori criptovalute in circolazione.