Attacco Ddos su Kraken e Poloniex

La scorsa notte sui principali siti di exchange, Kraken e Poloniex, alcuni hacker sono riusciti a fare un attacco Ddos (Distributed-Denial-of-Service), bloccando il sistema in pochi minuti e vendendo una grandissima quantità di Ether, facendo crollare precipitosamente il loro valore (circa $25).

Cos’è Ddos?

Un attacco DoS (Denial-of-Service) è un attacco mirato ad arrestare un computer o una rete, per impedirne l’accesso da parte degli utenti effettivamente autorizzati . A tale scopo, gli attacchi DoS inondano l’obiettivo con traffico o inviano informazioni che generano un blocco. Una variante di tale approccio è il DDoS (Distributed Denial of Service), dal funzionamento identico ma realizzato utilizzando numerose macchine attaccanti che insieme costituiscono una botnet.

Consigli da parte di Ethereum News Italia:

  • spostate i vostri coins in un wallet, che può essere online, offline o fisico.
  • non tenete i vostri coins in exchange centralizzati
  • non fatevi prendere dal panico vendendo tutto
  • non controllate 500 volte il prezzo di ETH, uscite, non pensateci e aspettate che gli sviluppatori e i tecnici sistemino il problema.
  • Non fate trading presi dalla vostra attuale emotività, non è la prima volta che succede un attacco Ddos, ripetiamo: calma

Per saperne di più o ulteriori chiarimenti lasciate un commento sotto l’articolo e cercherermo di rispondere alle vostre domande.

2 Comments

  1. Buonasera,
    potreste gentilmente spiegare questa frase “…vendendo una grandissima quantità di Ether, facendo crollare precipitosamente il loro valore” ?

    In che modo gli hackers hanno venduto?

    Grazie

    • Jacopo Sesana

      Buonasera Antonio,
      In ordine cronologico è successo che alle 3:30 PM (PST) è avvenuta una grande vendita di Ether sia su Kraken che su Poloniex, alle 3:57 PM c’è stato un attacco Ddos da alcuni hacker che hanno bloccato il sistema impedendo agli utenti di connettersi al sito. Perché il prezzo è crollato? Gli utenti sono stati impossibilitati di cambiare la loro posizione di selloff, e man mano che il prezzo scendeva dalla prima grossa vendita c’è stata una reazione a catena di liquidazione (liquidation) che ha portato il prezzo a $26. Sui diversi blog si pensa che ovviamente sia stata fatta questa duplice mossa dagli stessi autori, prima la grande vendita e successivamente la Ddos, in modo da far scendere il prezzo e comprare successivamente a poco l’asset di Ether. Noi del team di Ethereum News Italia pensiamo sia la ragione più logica, ma ovviamente come tutti non possiamo garantire la veridicità assoluta.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*