Dipendenza da Bitcoin riabilitazione

In Scozia è stato aperto il primo centro di recupero per i dipendenti da trading di criptovaluteDipendenza da Bitcoin: apre il primo centro di recupero

Una struttura per la riabilitazione è stata aperta in Scozia: questa volta non si tratta però di droga o alcool, bensì di dipendenza da Bitcoin.

L’ospedale Castle Craig a Peebleshire in Scozia curerà infatti i crypto-dipendenti insieme agli alcolisti, ai tossicodipendenti e ad altre persone con serie dipendenze.

Come per il gioco d’azzardo, gli esperti di riabilitazione sperano di curarne i dipendenti usando tecniche comportamentali simili a quelle usate per il gambling.

Nonostante non ci siano statistiche che riportino ad un numero preciso di persone dipendenti dal crypto-trading, si sa che ci sono circa 13 milioni di traders di criptovalute in giro per il mondo.

Chris Burn, un terapista per il gioco d’azzardo afferma: “L’alto rischio dovuto ai prezzi fluttuanti delle criptovalute affascina il dipendente dal gioco. Porta ad un’eccitazione e a una fuga dalla realtà“.

Alcuni trattamenti saranno diretti da un ex-dipendente da cocaina e gioco d’azzardo, Tony Marini, che si è pronunciato così sul trattamento:  “essendoci passato io stesso per primo, la mia esperienza con la dipendenza mi da empatia verso le persone con lo stesso problema. Vedo il trading di criptovalute come una maniera di evadere dalla realtà perchè alle persone non piace il mondo in cui vivono. Il primo passo del trattamento è unirsi ad altri dipendenti in gruppo e condividere le loro storie di vita. Questo li aiuta ad identificarsi l’uno con l’altro e realizzare di non essere soliI”.

Se non siete inclini alle dipendenze, e ci promettete di stare attenti, potete leggere le nostre guide per imparare cos’è Bitcoin e il trading sulle criptovalute!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*