Don Diablo lancia la sua criptovaluta: HEXCOIN

Il mondo dei deejay abbraccia la rivoluzione delle criptovaluteDon Diablo lancia la sua criptovaluta: HEXCOIN

Il mondo della musica dance ed elettronica si sta avvicinando al mondo delle criptovalute. Sarà forse per la comunanza dell’utilizzare il computer per lavorare o per la volontà di poter diventare autonomi senza la stretta sorveglianza delle etichette discografiche che molti producers stanno sfruttando le infinite possibilità legate all’evoluzione fintech.

Partendo del DJ portoghese Andrè Allen Anjos, aka (as known as, conosciuto come) RAC, che ha rilasciato il suo intero album sulla blockchain di Ethereum, poi Gareth Emery, deejay e produttore discografico britannico di musica trance., che ha creato la blockchain CHOON in cui gli artisti possono rilasciare e distribuire la propria musica, per arrivare a Gramatik, produttore e deejay sloveno, che l’anno scorso ha venduto e raccolto oltre 9 milioni di dollari vendendo il proprio token, GRMTK, ai propri fans.

“La creazione di GRMTK token non è solamente legato ai diritti e alla royalties delle mie creazioni, ma anche l’ideale, la filosofia della libertà e la piena autonomia per gli artisti, per le persone. Questo è un movimento non solo per l’arte, ma anche per la mente e per lo spirito”

afferma Gramatik in un’intervista di Billaboard.



L’autonomia degli artisti passa dai tokens

Questo fenomeno non è più così singolare e pure Don Pepijn Schipper, in arte Don Diablo, ha deciso di buttarsi in questa nuova arena in cui musica e tecnologia si sposano nuovamente. Diablo, circa un mese fa, ha infatti annunciato la creazione dei HEXCOIN, la sua criptovaluta, sostenuta da Gaze Coin. Questo tokens permette a tutti i suoi utenti di accedere alla piattaforma di HEXAGONIA, nel quale si possono trovare ed acquistare le produzioni di Diablo, il suo merchandise, i ticket dei concerti ed altri prodotti legati all’artista britannico.

“Come creatore di musica elettronica, sono sempre stato a contatto con la tecnologia e come questa poi possa connettere la mia arte nel mondo esterno. Con HEXCOIN ed HEXOGONIA, vedo un futuro roseo per unire i fans e gli artisti”

afferma Diablo all’intervista di Billboard.

L’idea che un artista possa direttamente interagire con la sua comunità, senza dover garantire royalties all’etichetta discografica di
appartenenza, muove drasticamente i rapporti di forza all’interno del mondo musicale contemporaneo.



Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*