Dove conservare bitcoin?



Per tenere al sicuro i tuoi bitcoin è importantissimo seguire determinate regole. Abbiamo preparato per te una lista di comportamenti che riducono considerevolmente il rischio di perderli.

  • Minimizza il rischio di controparte. Tieni meno bitcoins possibili su exchange, su siti di trading o qualsiasi sito che non ti dia la possibilità di tenere le tue chiavi private.
  • Scegli un Wallet che ti dia il possesso totale delle tue chiavi private. Puoi sceglierne uno online come Samurai Wallet o un Wallet hardware come il Ledger Nano S o Trezor, se avessi voglia di spendere dei soldi in più (non necessario comunque, ma aiuta a conservare i bitcoins in maniera sicura più facilmente). Comunque sotto sono segnati i vari metodi e wallets consigliati.

 

Il Ledger Nano S è uno dei principali wallet hardware scelti dagli utenti di Bitcoin. SI puo comprare sul sito Ledger Wallet.
  • Fai pratica di SafeWalleting e Safe Computing. Questo vuol dire installare i tuoi wallets in modo tale che virus non possano rubarti dati sensibili. Inoltre, svolgi backup regolari ai tuoi wallets, se puoi prova ad usare una VPN per maggiore sicurezza, e usa password managers, come KeePass per mantenere le tue password al sicuro e non perdere.
  • Gestisci le tue finanze in anonimato, cio vuol dire seguire la prima regola del mondo Bitcoin: “parla sempre di bitcoin, non parlare mai dei tuoi bitcoins”. Quando la responsabilità della tua sicurezza è solo tua, devi stare attento a chi e come parli dei tuoi bitcoins, perché potresti facilmente essere vittima di attacchi hackers.

Perchè la sicurezza è tanto cruciale nel mondo delle criptovalute? Perchè sono diversi da ogni tipo di cosa di valore che potresti possedere. Visto che le criptovalute sono decentralizzate, non sono veramente “possedibili”: è attraverso la propria chiave privata che le criptovalute possono essere spese irrevocabilmente. La chiave privata è qualcosa che nessuno, oltre a te, deve conoscere: se qualcun’altro la conoscesse, non avresti il possesso dei tuoi bitcoins. Questo ricordalo bene: non possiedi nessuno dei tuoi bitcoins a meno che solo tu conosci la chiave privata.

Questo ricordalo molto bene, soprattutto quando usi servizi come Poloniex per conservare le tue criptovalute o i tuoi bitcoins. Indovina? Tutte quelle posizioni che hai aperte sull’exchange in realtà appartengono a Tristan D’Agosta.

Tristano D’Agosta è il fondatore di Poloniex, uno dei principali Exchange utilizzati al mondo.

Se il fatto che la responsabilità della tua sicurezza dipenda solo da te e questa nuova tecnologia ti spaventano, dovresti pensarci due volte prima di comprare bitcoins che non sai come proteggere. Sappi però, che questa guida ti da ràtutte le informazioni di cui hai bisogno, tramite forum, siti, community. Quindi non aver paura, studia bene quello dove stai mettendo i soldi e assicurati bene. Infatti, ricorda che per usufruire dei benefici della ricchezza in bitcoins, devi in qualche modo, regolarmente o meno, dare accesso alle tue chiavi private per servizi di terze parti per esempio. Andremo ora a vedere i quattro punti piu importanti per conservare al sicuro i tuoi bitcoins, o le tue cryptovalute in generale.

1) Minimizza il rischio di controparte

Questo, come già menzionato, vuol dire di tenere meno criptovalute possibili fuori da servizi come exchange o corporate wallet providers (come il wallet di Coinbase, per esempio).



Non stai facendo trading? Allora non lasciare i tuoi preziosi coins su Kraken o Bittrex. Vuoi tenere Bitcoin per il lungo termine? E li stai tenendo su Bitstamp? No, no!!! Invece di tenerli lì, ti scarichi e usi il tuo software wallet personale.

Apri la pagina https://github.com/bitcoin/bitcoin, e dopo aver ispezionato il codice sorgente ed aver controllato che non contenga niente di strano, crea un wallet – copiando e compilando il codice per il tuo sistema operativo.

Scarica un wallet binario (che consiste in un programma .exe) da un provider fidato. Per Bitcoin, ci sono esempi funzionali come per esempio Samourai Wallet o tutti gli altri portafogli standard disponibili presso https://bitcoin.org/en/getting-started.

Oppure ti puoi comprare dei Wallet hardware fisici come Trezor e Ledger Nano S.

Per ogni altro altcoin, puoi scaricare programmi che arrivino direttamente dal sito ufficiale del coin in questione, o dal suo annuncio originale su https://bitcointalk.org/

2) La pratica di Safe Walleting

Il wallet di ogni criptovaluta è un programma software che si connette all’interno del network della criptovaluta in questione. Ovviamente, più sono complicati o ricercate le criptovalute, più alto è il rischio di incontrare un virus che potrebbe rubare dati sensibili al tuo computer. Purtroppo però, se si vuole scaricare e usare un wallet di cui hai le chiavi private, bisogna assumersi il rischio di scaricare software sperimentali e lasciarli connettere al tuo network. Vediamo ora come farlo in maniera sicura.

Dopo aver scaricato il file del wallet, eseguite uno scan antivirus sul programma del wallet che avete appena scaricato, per esempio caricandolo su un sito come https://www.virustotal.com/en/ e poi eseguitelo attraverso scan come quelli di EmsiSoft o di HitManPro. Dopo aver controllato che gli scan non abbiano rilevato nulla, potete eseguire il file wallet scaricato.

Ovviamente, fare tutti questi passi per scaricare wallet sul PC richiede tempo e voglia. Però, se c’è la possibilità, sarebbe meglio avere un computer dedicato unicamente alle tue criptovalute. Per esempio, considera l’acquisto di un Raspberry Pi. Grazie all’aggiunta di un Intel NUC, potrai facilmente gestire i tuoi wallet Windows. Un’altra soluzione è virtualizzarlo utilizzando una virtual machine: una può essere Sand Boxie.



3) La pratica di Safe Computing

Qui sono riassunte tutte le azioni che dovresti svolgere per avere il massimo livello di sicurezza possibile.

  • Backup: Con le tue cryptovalute e i rispettivi wallet i backup sono importantissimi. I fondamentali per svolgere back up di cryptovalute sono:
    – backup regolari e frequenti
    – tieni più backup possibili storati
    – i tuoi store di backup dovrebbero essere tenuti in posti diversi
    – crypta i tuoi backup
  • Cold Wallets and Go Bag: Vediamo come creare un cold wallet, una delle maniere piu sicure per conservare i propri bitcoins.
    – Ripulisci un hard disk di un vecchio computer e, senza connetterlo a internet, installa il tuo sistema operativo preferito.
    – Installa il wallet del cryptoasset che hai scelto di tenere al “freddo” in una chiavetta USB nuova, su cui hai fatto anche uno scan per virus. Non scaricherai la blockchain, ed è esattamente quel che vuoi.
    NON CONNETTERE MAI QUEL LAPTOP A INTERNET (IMPORTANTISSIMO).
    – Crypta il wallet usando una password unica e forte.
    – Fai il backup del wallet.
    – Annotati l’indirizzo principale del wallet e chiamalo “Cold Storage” o qualcosa del genere
    – Ora, dopo aver verificato d’aver fatto il backup corretto, chiudi il wallet, cancella il file wallet.dat che trovi su C:\Users[il_tuo_username]\AppData\Roaming e riapri il wallet: si creerà un altro wallet.dat con una nuova coppia di chiavi. Fai il backup del secondo wallet come hai fatto con il primo.
    – Crea ancora degli indirizzi wallet extra e salvali in un file di testo: questa è la tua GO BAG
    – Ripeti il processo sopra descritto per tutti i cryptoasset per i quali vuoi creare un cold storage.
    – Una volta che hai creato i cold wallets e le Go Bags, manda tutti i tuoicryptoasset a lungo termine ai tuoi indirizzi dei cold wallets.
  • Usa VPN
  • Usa un Password manager
  • Gestisci le tue finanze in anonimato