Aragon

E’ una piattaforma che permette di creare e gestire in maniera efficace organizzazioni e aziende in maniera del tutto decentrata utilizzando la blockchain. Questo le rende più efficienti delle loro controparti tradizionali. Permette a tutti nel mondo di organizzare e creare aziende senza nessun tipo di confini giuridici. Uno dei pilastri che lo rende unico nel suo genere, è la possibilità di evitare ogni tipo di intermediario e limite che la burocrazia di ogni paese pone a ciascuna persona. Le aziende di Aragon sono alimentate da Ethereum, una piattaforma di calcolo globale di blockchain. Ciò assicura che le aziende potranno lavorare sempre liberamente, anche se un governo o una terza parte cercherà di manometterle. In Ethereum, il codice è immutabile e tutto è esplicitamente codificato. La rete Aragon (AN) è il primo DAO il cui obiettivo è quello di agire come una giurisdizione digitale che lo rende estremamente facile e comprensibile per le organizzazioni, gli imprenditori e gli investitori che vi operano. Le organizzazioni di Aragon saranno in grado di risolvere le controversie umane utilizzando un sistema giudiziario decentrato. Aragon possiede il proprio token (ANT), che sarà utilizzato per governare ogni singolo aspetto della sua rete.

L’identità di Aragon

L’identità è una delle parti più importanti nello sviluppo di applicazioni decentralizzate. E’ uno dei principi fondamentali su cui si basa Aragon, ed è necessaria l’identità per sapere con chi si sta facendo affari e quali sono le persone che gestiranno i soldi che si ha intenzione di investire.

Valori fondamentali

L’identità in Aragon ha i seguenti principi:

  • L’identità è opt-in, ossia prevede un’iscrizione ad una lista, quindi un consenso esplicito del destinatario a ricevere comunicazioni via email o newsletter. Le entità sono libere di trattare in forma anonima (senza il loro indirizzo Ethereum legato ad alcuna identità). Per Aragon, questo significa che il sistema deve supportare il caso in cui gli enti anonimi creino e gestiscano delle organizzazioni.
  • Le entità sono libere di scegliere come vogliono identificarsi e quali fornitori di identità considerano validi per identificare gli altri. Questo significa che il sistema di identità deve essere modulare ed estensibile per adattarsi ai diversi meccanismi di identità.
  • L’identità appartiene all’individuo (o all’organizzazione). Questo significa che l’unica entità in grado di fornire la verità ultima sulla propria identità è l’individuo stesso o un’entità personalmente incaricata a questo (attraverso prove di crittografia).

Anche se la premessa di fare affari anonimi è innovativa, rimane comunque idealista e non ci saranno casi in cui le persone saranno socialmente tenute a dimostrare la loro identità prima che alcune cose accadano. Ad esempio, un investitore potrebbe chiedere ai fondatori di identificarsi prima di investire in una società o ad un fornitore, chiedendo il tradizionale KYC (Know Your Customer) prima di fornire il proprio servizio alla società.

Keybase

Per Aragon è stata costruita un’integrazione con Keybase. E’ stato chiaro fin dal principio che decidere come risolvere il problema del fornitore d’identità sarebbe stata una questione di compromessi. Keybase ha il lato negativo di essere un servizio centralizzato e potrebbero fermare il servizio in qualsiasi momento e l’integrazione potrebbe rompersi. Al tempo stesso è importante che essi non siano la prova definitiva della verità e tutto ciò che forniscono possa essere verificato in modo crittografico e verificare che l’utente abbia fornito la prova. L’altro fattore importante per la quale è stato scelto Keybase come primo fornitore è che si tratta di una soluzione matura con un buon UX (User Experience) che può essere utilizzato oggi. Inoltre, è uno dei più utilizzati nella comunità tecnologica e crypto, quindi la barriera all’ingresso è più bassa. Detto questo, come indicano il primo e il secondo principio d’identità, non è necessario utilizzare né avere un account Keybase per utilizzare Aragon.