India: Improvvisamente, Bitcoin acquista uno status legale

Qualche mese avevamo scritto un articolo nel quale un comitato interdisciplinare in India, guidato dal Ministro delle Finanze e dalla Banca Centrale Indiana, stava studiando e investigando i modi in cui Bitcoin si potessero regolamentare nel mercato locale. Inoltre nel sito governativo avevano dato la possibilità al popolo indiano di commentare ed esprimere giudizi in merito alla delicata questione. Oggi ufficialmente, il governo si è espresso in favore alla regolamentazione e allo status legale della prima cryptovaluta.

Negli scorsi tre anni, i 3 principali exchange di Bitcoin Indiani, Zebpay, Coinsecure e Unocoin,  hanno comunque operato e garantito le operazioni di trading sulla loro piattaforma informando in modo molto dettagliato (Know Your Customer) la situazione di vuoto a livello istituzione che vigeva nel mercato Indiano, con tutti i rischi connessi. Attraverso una auto-regolamentazione il sistema non ha crashato. Inoltre, Alcuni esponenti politici, causa la poca informazione sulla cryptovaluta, facevano circolare notizie discreditanti sull’utilizzo della moneta virtuale e del suo reale scopo speculativo.

Tuttavia, il clima è cambiato. Nonostante le visioni discordanti tra i politici, il governo indiano ha deciso di regolamentare Bitcoin, intuendo l’impatto che questo potrebbe avere in molti settori e mercati.

Ieri 20 Giugno, CNBC India ha annunciato infatti che il comitato del governo Indiano ha deciso di dare uno status legale a Bitcoin e che adesso stanno cercando di creare una cornice di regolamenti e leggi che potranno garantire un contesto completamente legale nell’uso commerciale della moneta.

La legalizzazione di Bitcoin potrebbe senza dubbio portare ad un aumento delle sue transazioni nei principali exchange, facendo lievitare il suo valore.

Siamo sicuri che questo evento possa creare situazioni analoghe anche per altre cryptovalute, come Ethereum.

 

 

 

Fonte: https://cointelegraph.com/news/suddenly-bitcoin-to-be-officially-legal-in-india

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*