iota macchine elettriche

La tecnologia Tangle piace per le comunicazioni "machine-to-machine"IOTA piace nei Paesi Bassi per le macchine elettriche

IOTA è una criptovaluta di nuova generazione, basata sul protocollo Tangle anzichè Blockchain. Il suo core business è quello di effettuare in modo efficiente e veloce micro-transazioni nell’Internet of Things

Proprio per le sue caratteristiche, ElaadNL, un’iniziativa degli operatori olandesi che promuove le installazioni di ricarica intelligenti alimentate ad energia solare ed eolica, ha collaborato con IOTA per la prima stazione di ricarica connessa ad un DLT. La tecnologia Tangle diventa quindi ideale per la comunicazione machine-to-machine. La stazione di ricarica si trova nel campus di Arnhems Buiten, che è un sito di test del business park aperto al pubblico, dove i clienti possono accedere alla ricarica machine-to-machine ed agli smart-meter come i pagamenti per il parcheggio.

“Vedendo il potenziale dei DLT abbiamo pensato: potremmo integrare questo in una stazione di ricarica? Possiamo usare questa tecnologia per creare un sistema meglio integrato, come con le reti intelligenti, ed ottenere il maggior numero possibile di fonti rinnovabili nel sistema? “

afferma Harm van den Brink, uno sviluppatore di ElaadNL, in un post sul blog.

La stazione di ricarica vanta le seguenti caratteristiche:

  • “Ricarica basata su kWh”
  • Una app di ricarica proprietaria IOTA
  • “Accumulo di misure kWh” simile al contachilometri di un’auto



IOTA, macchine elettriche e lo spazio della mobilità

Il caricabatterie IOTA è basato sulla tecnologia open source Tangle di IOTA, un protocollo interno che funziona senza blocchi e minatori, offrendo comunque un “trasferimenti di dati sicuri” e micro-pagamenti a costo zero. La stazione di ricarica IOTA si unisce a molte delle altre innovazioni di ElaadNL e alle tecnologie intelligenti per le auto elettriche che si trovano anche sul sito, come un “caricatore veloce, isola di ricarica, una batteria” e un paio di lanterne di ricarica.

Il co-fondatore dello IOTA Dominik Schiener è citato nel blog dicendo:

“La ricarica dei veicoli elettrici è una delle molte applicazioni in cui IOTA come protocollo di base per il regolamento transazionale tra le macchine è la scelta più ovvia. Il lavoro svolto dal team di Enexis nella creazione della prima stazione di ricarica EV basata su IOTA è stato eccezionale ed aprirà la strada a una maggiore adozione dello IOTA nello spazio della mobilità “



Tutte, le tecnologie DLT possono essere efficienti e eseguire il loro lavoro da verificatore, se e solo se, l’intervento umano viene completamente azzerato. Sarà interessante seguire con attenzione tutte le soluzioni che verranno introdotte in questo nuovo settore.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*