Legal Tech

Legal Tech Forum: tutte quello che devi sapere

Si è concluso circa 3 settimane fa la terza edizione del Legal Tech Forum, organizzato da Kopjra e sponsorizzata da Eustema, Fazland e LEXIA Avvocati.

Kopjra, startup italiana guidata da Tommaso Grotto, Emanuele Casadio e Matteo Scapin, è una tra le punte di diamante italiane nel settore della informatica forense, digital rights and protections. Premiata anche come migliore startup dell’anno presso l’Università Luigi Bocconi. Inoltre, in anteprima Grotto ha annunciato la creazione di un Legal Tech Forum Under 35, di un magazine sul Legal Tech e di una Accademy per i giovani talenti sempre in materia Legal Tech.

Le tendenze di quest’anno sono state Artificial Intelligence, Big Data, Blockchain, Cyber Insurance, GDPR, Industry 4.0, IP Protection e Legal Automation. Attraverso pillole di 15 minuti l’una moderate da un ospite d’eccezione come …. , si è reso possibile destreggiarsi nei vari campi, soffermandosi su tutti gli aspetti essenziali ed innovativi.

Tra i tanti ospiti possiamo elencare molte aziende e società di rilevo che operano tra la legge e l’informatica come: Baker & McKenzie, Gruppo Mediaset, LCA Studio Legale, Osborne Clarke, Simmons & Simmons, Sky Italia e Studio Previti.

Entriamo nel dettaglio…

Ha iniziato le danze Monica Palmirani, professore Associato di Informatica e Diritto presso l’Università di Bologna, Facoltà di Giurisprudenza, membro del CIRSFID, uno dei principali centri di eccellenza in Italia ed internazionali nel settore dell’informatica giuridica e presidente della Società Italiana di Informatica Giuridica, raccontando le competenze trasversali che un giurista 4.0 deve avere nel suo background e sottolineando che il Legal Tech deve essere una necessità etica e sociale. Bisogna quindi trasportarlo in una azione costitutiva, regolativa ed applicativa.



A seguire per il settore Legal Automation ha parlato Donato Cappetta, Responsabile R&D e Digital Transformation Manager presso Eustema S.p.a e Giampiero Lupo parlando di E-Codex, soffermandosi entrambi sull’obiettivo dell’accesso alla giustizia per i cittadini, del supporto all’interoperabilità tra autorità giudiziarie in EU e del miglioramento dei collegamenti di justice nazionali, creando standard europei. Mentre per il settore Big Data ha parlato Vittorio Guarini di Fazland, descrivendo il loro progetto di realizzare un trip Advisor nazionale del lavoro, attraverso l’uso trasversale dei Big Data.

Dopo i Big Data hanno preso parola Simone di Somma di INNAAS, Andrea Mezzetti di Beker&McKenzie e Elena Zambon di Studio Casalini Zambon, raccontandoci le ultime novità delle chat BOT con delle loro potenzialità e facendoci osservare gli ultimi traguardi dell’Intelligenza Artificiale. Successivamente fino al primo break ci hanno spiegato i problemi sul copyright televisivo e della pirateria informatica (IP Protection) Gianluca Campus di Sky Italia, Filippo Catanzaro di Gruppo Mediaset, Francesco De Maio LCA Studio Legale e Nicola Lanna di Studio Lanna. Infine Fabrizio Garaffa di Studio Garaffa ci ha dato la sua interpretazione degli Sviluppi Industriali 4.0.

…per continuare

Subito dopo pranzo i temi e gli argomenti trattati sono stati ancora più interessanti e coinvolgenti. Il primo tra questi è stato l’utilizzo della Blockchain di Bitcoin per usi non monetari, come quello per l’uso notarile. A descriverci questa applicazione garante di un principio di equità e di neutralità tecnologica è stato Niccolò Travia di Blockchain Education Network. A seguire Francesco Dagnino di LEXIA Avvocati e Giorgio Maria Mazzoli di Coinlex ci hanno spiegato gli attuali regolamentazioni in materia Initial Coin Offering in Italia e nel resto del Mondo; mentre, Federico Squartini ha argomentato e descritto la sua startup sulla Blokchain di Bitcoin, Spidchain, per usi relativi all‘identità digitale.

Infine per quanto riguarda la Cyber Insurance e in merito GDPR, il provvedimento europeo sulla privacy, hanno preso la parola Giorgio Mariani di Simmons&Simmons, Vincenzo Colarocco di Studio Previviti, Alessandro Cortesi di Studio Cortesi, Gianluigi Marino di Osborne Clarke e Laura Lecchi di Studio Lecchi.



Abbiamo deciso di riassumervi l’evento attraverso un molte foto.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*